Micro-Moments oggi: diventa un adviser per i consumatori

In un mondo con infinite possibilità di scelta, milioni di brand e mille e uno modi per fare una cosa, siamo tutti alla ricerca di un consiglio.
Quando si deve fare un grosso acquisto o prendere una decisione importante – come per esempio che frigorifero comprare, quale carriera seguire, o quale prestito scegliere – è naturale che non si chiede consiglio solo ad amici e familiari, ma si consulta anche il ricco mondo di informazioni disponibili online. Dopo tutto stiamo parlando di decisioni importanti.


In questo senso l’avvento della ricerca su dispositivi mobile ha cambiato le cose. Con un illimitato accesso alle informazioni in qualsiasi momento, siamo abituati a rivolgerci ad un qualsiasi dispositivo per avere un rapido consiglio su una vasta gamma di argomenti. Questo significa che oggi i consumatori valutano da soli cos’è valido e cosa no, mentre le aziende hanno la possibilità di influenzare i “consumatori curiosi e investigatori” con consigli utili.

Nessuna decisione è di poco conto

Al giorno d’oggi tutto ciò che stiamo pensando di acquistare – non importa la categoria o il prezzo – passa prima da una ricerca su mobile. Ci rivolgiamo ai nostri smartphone per avere le risposte che stiamo cercando per prendere la decisione giusta e comprare la cosa giusta.

I dati di ricerca lo dimostrano. Non solo le ricerche mobile contenenti la parola “migliori” sono cresciute dell’80% negli ultimi due anni,  ma le ricerche legate alla parola migliori hanno evidenziato una crescita più alta nei prodotti low -consideration che nei prodotti high – consideration. Ciò significa che stiamo diventando ossessionati dalla ricerca anche per  prodotti base.

Per fare un esempio, basta pensare ad un prodotto che usiamo ogni giorno come lo spazzolino da denti. Probabilmente non tutti lo considerano un oggetto fondamentale, ma in molti lo fanno. Le ricerche mobile per “miglior spazzolino da denti” sono cresciute più del 100% negli ultimi due anni.

Il trend di crescita delle ricerche su mobile  legate alla parola  “migliore”, coinvolge diverse categorie:

  • Migliori ombrelli (più del 140%)
  • Migliori accessori per viaggi (più del 110%)
  • Migliori deodoranti (più del 60%)

CUPS1

Questo è un dato molto interessante se la tua azienda si occupa di prodotti come questi, considerati come prodotti base o low- consideration. Puoi sfruttare questo cambiamento di direzione per reinventare il tuo ruolo di marketing e aiutare i consumatori a prendere la decisione giusta.

Un consiglio non vale per tutti

Quando si è alla ricerca di un consiglio, quello che un utente può voler sapere non è necessariamente la stessa cosa che vuole sapere un’altro utente. Fortunatamente con la ricerca, le persone possono entrare nello specifico e avere la sicurezza di trovare informazioni utili per loro.

Prendiamo, come esempio, le scarpe: le persone vogliono sapere quali sono le migliori, ma in modo molto personale. Ecco alcune ricerche specifiche fatte per questa categoria, che stanno crescendo su mobile:

  • le migliori scarpe da corsa per piedi piatti
  • le migliori scarpe per infermiere
  • le migliori scarpe da corsa
  • le migliori scarpe per problemi plantari

CUPS2

Le ricerche personali degli utenti non riguardano solo il prodotto in sé, ma anche lo stile di vita del consumatore.

Non c’è ancora qualcosa che superi l’esperienza diretta

Quando dobbiamo prendere una decisione ci rivolgiamo sempre ad altre persone per avere un consiglio. E, ora più che mai, sfruttiamo le esperienze degli altri nelle nostre ricerche online, leggendo recensioni e valutazioni, guardando foto e consultando blog. L’esperienza diretta degli altri ci aiuta a prendere una decisione su un determinato prodotto. Vogliamo conoscere i dettagli dell’esperienza avuta da altri consumatori, che sia positiva o negativa.
Negli ultimi due anni, le ricerche mobile per la parola “recensione prodotto” sono cresciute del 35%. Ma non basta, infatti le persone si stanno sempre più rivolgendo alle recensioni video. Negli ultimi due anni, i video con la parola “recensione” nel titolo hanno avuto più di 50.000 anni di tempo di orologio per le ricerche solo da mobile.

Rendi il tuo brand un valido adviser per i consumatori

Le ricerche su Google mostrano che le persone si rivolgono spesso al mobile e cercano attivamente consigli per le diverse categorie di prodotti, anche per quelli di prima necessità. Rendendo il tuo brand facilmente trovabile e riconoscibile quando e dove gli utenti cercano una guida, assicurarti di esserci con il consiglio giusto in qualunque momento le persone abbiano bisogno. Essere presenti con  informazioni valide e suggerimenti è il primo passo per far crescere i tuoi potenziali clienti.

Autore: Pietro Marilli

Pietro Marilli è CEO, Web Marketing Manager e Web project Manager presso www.cdweb.it web agency di Milano